lunedì 29 dicembre 2014

Natale - Mindful Mothering Mondays




Il Natale abbiamo passato alla casa dei nonni con altri parenti, da dopo la messa fino alle 21.00. Mi piace questa festa grande (per noi) di 13 persone, 10 adulti e 3 bambine. non sono cresciuta con tanti parenti intorno, eravamo molto lontani da dove sono cresciuti i miei genitori, in due stati diversi nel sud est degli Stati Uniti. Le visite erano infrequente. Quando avevo sei anni la mia nonna materna è venuta ad abitare con noi ed è diventata così cara a me, quasi più della mia mamma, che è tornata a lavorare tempo pieno. Immaginavo la vita con i cugini e zii intorno come qualcosa di bello, una vita piena zeppa d'amore, sempre una festa.

La realtà qui è molto diverso dal mio sogno, magari perché mio marito è figlio unico, ci sono solo cugini, nessun fratello; magari perché il carattere della sua famiglia è così; o magari solo perché i sogni sono sempre sogni. Comunque sia, godo molto il Natale, riesco vivere un po' il mio sogno di una famiglia grande e accogliente. Certo, i bambini (le bambine) sono tutti miei, e ci manca una generazione o due, ma mi piace. Sono felice che sono in tre adesso, le mie bambine. Due erano meglio di una, e tre sono fantastiche, è come portare la festa con noi, ovunque andiamo. Cambia tutto che ci sono le bambine. Gli anziani sono meno triste, a volte anche allegre.

La vita con generazioni misti è più bilanciata. La vecchia che soffre, che è davvero stanca della vita diventa serena e per un pomeriggio è piena dei suoi ricordi dei primi anni della sua maternità, di quando era lei di tenere il neonato in braccio. La piccola di sei anni lavora con concentrazione a scrivere un biglietto d'amore ai suoi genitori, con l'aiuto della ragazza di 17, sdraiata tranquilla per terra, con cellulare dimenticata per 10 minuti. Si sente grande con le piccole, e anche lavorando in cucina con la zia, e partecipando ai discussione al tavolo con gli altri adulti. Il figlio di mezz'età che bada la sua mamma anziana ha un giorno di quasi riposo.

Abbiamo giocato questo, e lo consiglio a tutti! Non per i bambini, ma per noi grande. Abbiamo riso tanto, ci ha svegliati dopo il pranzo lungo, meglio del caffè!


Nessun commento:

Posta un commento